Difesa sui blocchi: pick&roll, “passare in quarta”

Questo articolo è stato letto 31 volte !

Difesa pick&roll (passa dietro)1

Una delle scelte possibili in ambito “difesa sui blocchi“, parecchio vantaggiosa in categorie dove l’utilizzo dei pick&roll è largamente diffuso ma le percentuali realizzative non sono così alte, è quella di “passare dietro” ossia di “passare in quarta”, intendendo dire, con  queste espressioni, che il difensore del palleggiatore passerà dietro al blocco, come ultimo uomo dietro palleggiatore, bloccante e difensore del bloccante.

Elementi essenziali perché questo tipo di difesa possa funzionare:

  • comunicazione: difensore del bloccante deve avvisare del blocco completando l’informazione con la direzione del blocco (ad esempio: “blocco destro”)
  • toccare, come fondamentale tattico ma anche tecnico: spingere il bloccante per far si che questo abbia un angolo di blocco sfavorevole o comunque diverso da quello atteso/voluto nonché per impedire la rollata del bloccante nel pitturato. Mantenere il contatto fra difensore del bloccante e bloccante è la chiave per impedire, fra l’altro, eventuali pick&pop visto che, nel caso, il difensore del bloccante sarebbe faccia a faccia sul suo attaccante che non avrebbe spazio utile per un tiro.
  • il difensore del palleggiatore dovrà, paradossalmente, indirizzare il suo attaccante verso il blocco proprio per iniziare la manovra per passare dietro al blocco, avendo i piedi ed il corpo correttamente direzionati ed un equilibrio ottimale. Alla chiamata difensiva, infatti, il difensore del palleggiatore dovrà indirizzare l’attaccante verso il blocco con una posizione tale da impedire, fra l’altro, il reject pick&roll ossia la scelta dell’attaccante di non giocare sfruttando il blocco e di attaccare il canestro andando dal lato opposto.

Rimane, ma l’argomento merita molto altro approfondimento, da valutare cosa altro occorre fare perché il sistema regga: gli altri giocatori coinvolti, su lato forte, su lato debole. Su lato forte siamo in un contesto nel quale, senza dubbio, è conveniente mantenere una posizione di guardia chiusa sugli attaccanti (a distanza di un passaggio) ed al massimo eseguire uno stunt help ossia un aiuto balzando verso l’avversario per poi tornare al proprio attaccante. Su lato debole invece vale la regola “lontano lontano, vicino vicino” ossia più la palla è vicina più sono vicino al mio attaccante e viceversa).
Sarà il difensore dell’attaccante più lontano dalla palla ad aiutare su una eventuale penetrazione che però non ci aspettiamo avendo lavorato sulla difesa del pick&roll ed avendo lo stunt help pronto a rallentare ulteriormente il palleggiatore.

Difesa pick&roll (passa dietro)2

 

 

 

 

 

 

 

 

Se fosse andato tutto storto allora dovremmo trovarci nella situazione di inseguire il palleggiatore (non ha funzionato il lavoro sul pick&roll) così che convenga attuare un cambio difensivo in emergenza. Rallentato il palleggiatore con un aiuto istantaneo di x2 il cambio ci sarà fra x3 e x1 considerata anche la loro posizione di corpo e piedi: x1 è infatti diretto per raggiungere 3 in angolo o comunque su lato debole dove un passaggio arriverebbe lento causa distanza (correre alzando le braccia per disturbare il passaggio in arrivo). 3, d’altro canto, avrebbe invece i piedi in ottima posizione per proseguire la corsa ed offrire il petto alla palla, fermandola.

Questo articolo è stato letto 31 volte !

Lascia un commento