Qualifiche allenatore, circolare tesseramento CNA Lazio 2015-2016

Questo articolo è stato letto 1463 volte !

A basketball with a whistle and clipboard with an alley-oop play drawn

Aggiornamento di quanto scritto in precedenza qui sul blog.

Riporto quanto l’ultima circolare in materia di tesseramento allenatori riporta.

Quali squadre, dipendentemente dalla propria qualifica, un allenatore può allenare?

  • Art. 9 / ALLENATORI BENEMERITI DI ECCELLENZA
    1. I tesserati già “Allenatori Benemeriti” e che abbiano svolto attività federale per almeno 25 anni, dimostrando qualità morali e didattiche ineccepibili, nonché continuità di prestazione e valida opera in favore dello sviluppo e dell’immagine della Pallacanestro e della Categoria, potranno essere nominati Allenatori Benemeriti di Eccellenza dal Consiglio federale, nel numero massimo di uno all’anno, con esclusione di casi eccezionali che il Consiglio federale riterrà degni di attenzione.
    2. Le proposte, in misura massima di un Allenatore per ogni anno, debbono pervenire al CNA dal Presidente del Comitato Regionale FIP di competenza.
    3. Vengono comunque nominati di diritto Allenatori Benemeriti di Eccellenza tutti i Commissari Tecnici delle nazionali maggiori maschili e femminili ed i Presidenti del CNA.
  • Art. 10 / ALLENATORI BENEMERITI
    1. I tesserati CNA che abbiano svolto attività federale dimostrando qualità morali e didattiche ineccepibili, nonché continuità di prestazione e valida opera in favore dello sviluppo e dell’immagine della Pallacanestro e della Categoria, potranno essere nominati dal Consiglio federale, su proposta del Presidente del CNA, Allenatori Benemeriti.
    2. Le proposte, in misura massima di un Allenatore per ogni anno, debbono pervenire al CNA dal Presidente del Comitato Regionale FIP di competenza.
  • Art. 11 / ALLENATORE NAZIONALE
    1. I tesserati che hanno partecipato all’apposito corso ed ottenuto l’abilitazione ad Allenatore Nazionale potranno allenare ed essere iscritti a referto per qualsiasi squadra partecipante ad un campionato federale.
    2. E’ richiesta la qualifica di Allenatore Nazionale per allenare ed essere iscritti a referto in qualità di capo allenatore per le squadre partecipanti ai campionati professionistici ed al primo Campionato Nazionale Dilettanti maschile e femminile. Per detti campionati la medesima qualifica è richiesta anche per il 1° Assistente.
  • Art. 12 / ALLENATORE
    1. I tesserati che hanno partecipato all’apposito corso ed ottenuto la qualifica di Allenatore potranno allenare ed essere iscritti a referto in qualità di capo allenatore per qualsiasi squadra partecipante ad un campionato federale non superiore al secondo Campionato nazionale dilettanti maschile e femminile e per i campionati giovanili d’eccellenza.
  • Art. 13 / ISTRUTTORE GIOVANILE (del.435 C.F. 11/06/2011 – del.158 C.F. 23-24/09/2011)
    1. I tesserati che hanno ottenuto la qualifica di Istruttore Giovanile, in base alle norme emanate dal CNA con apposita circolare esplicativa, potranno allenare ed essere iscritti a referto in qualità di capo allenatore per qualsiasi squadra partecipante ad un Campionato federale Giovanile di competenza degli organi territoriali, inclusi i campionati giovanili di eccellenza.
  • Art. 14 / ALLENATORE-ISTRUTTORE DI BASE (del.435 C.F. 11/06/2011 – del.158 C.F. 23-24/09/2011 – del.395 C.F. 9/03/2013)
    1. I tesserati che hanno partecipato all’apposito corso ed ottenuto la qualifica di Istruttore di Base potranno allenare ed essere iscritti a referto in qualità di capo allenatore per qualsiasi squadra partecipante ad un Campionato federale Senior di competenza degli organi territoriali, e per i campionati giovanili regionali.
  • Art. 15 / ALLIEVO ALLENATORE
    1. I tesserati che hanno partecipato all’apposito corso ed ottenuto la qualifica di Allievo Allenatore potranno allenare ed essere iscritti a referto in qualità di capo allenatore per il campionato di Promozione maschile e per qualsiasi squadra regionale senior partecipante al 1° campionato a libera partecipazione e, solo in qualità di “1° Assistente”, per qualsiasi squadra partecipante ad un Campionato federale di competenza degli organi territoriali compresi i campionati giovanili di eccellenza.
  • Art. 16 / ALLENATORE DI SOCIETA’ NEO PROMOSSA
    1. Le società neo promosse potranno, per il solo anno successivo alla promozione, tesserare come proprio Allenatore il tecnico che ha allenato la squadra promossa anche se privo della qualifica richiesta.
    2. Per il primo Campionato Nazionale Dilettanti maschile e femminile la stessa deroga vale anche per il 1° assistente.
    3. Tale deroga potrà essere concessa una sola volta nella vita del tesserato.

 

 

 

Questo articolo è stato letto 1463 volte !

Un pensiero su “Qualifiche allenatore, circolare tesseramento CNA Lazio 2015-2016

  1. Pingback: Allievo allenatore ed Istruttore di base: cosa possono allenare? | 40 MINUTI

Lascia un commento