Kuching – Mulu

No Comments

Questo post è stato letto 457 volte!

Kuching, lungofiume

Kuching, lungofiume

Salutare Kuching di sabato mattina, assonnato, mi ha portato uno stato di inquietudine poco chiara. Abbiamo rinunciato alla navigazione lungo il fiume che ci avrebbe portati a Sibu nonostante fosse tutto pronto, compreso l’accordo con il solito tassista, stavolta in maglia casual considerando il fine settimana. Niente express boat quindi, niente 4 ore di navigazione: le barche sono chiuse e la navigazione piuttosto veloce non lascia spazio a soste o foto. Meglio prendere un aereo diretto a Mulu, altro parco nazionale, e risparmiare la notte a Sibu (città piuttosto vuota stando alla guida), meglio evitare conseguentemente il  trasferimento verso Miri, di fatto inutile, visto che il programma rivisto giorni fa non include più il passaggio in Brunei. Questo quindi dovrebbe permettere una visita più completa di questo parco è più giorni da spendere nel Sabah, regione più ad est del Borneo malese.

Ultima cena al Top Spot food court, all’ultimo piano di un parcheggio auto: una bolgia di ristoranti e decine di tavoli nel mezzo. Il paradiso del pesce a prezzi irrisori. Spendere 10 euro a persona significa mangiare pesce fresco quasi fino a scoppiare: gamberi reali, gamberi tigre, granchi ancora vivi, tonno e tutto quello che può venirvi in mente e che spesso in Italia è difficile mangiare causa portafoglio. Il pesce non è tutto fresco e con un minimo di occhio clinico ed un po di parlantina si arriva ad ottenere consigli dai venditori stessi: se si chiede pesce x fra quello esposto, di certo x sarà cucinato ma se si chiede se il pesce è veramente fresco oppure meno si otterrà candidamente la risposta. Curioso come ieri durante la cena il tutto fosse accompagnato da grida di festa per i risultati del badminton che qui, a mie spese, apprendo essere lo sport più seguito: le olimpiadi in tv sono quasi ignorate e vengono trasmesse gare di badminton a raffica, repliche a tarda notte comprese !!! Così ieri durante lo scontro Malesia – Cina si è visto quanto da noi succede per il calcio: ho festeggiato anche io, esausto dalle maratone tv che oscurano il resto: alla sera tornando stanco dalle varie escursioni mi farebbe piacere vedere non dico la tv in senso latoma qualche notizia e qualche altro sport in periodo di olimpiadi si.

Un volo verso Mulu, un po alla cieca rispetto all’alloggio, sperando di dormire dentro il parco un paio di notti e di fare diversi percorsi: un volo doppia elica, tanto rumore e tanta speranza, qualche sobbalzo, poi si vedrà. Al parco, comunque vada la questione alloggio, non ci sarà connessione web se non a tratti così come non ci sarà la corrente elettrica per tutto il giorno.

Dovrebbe essere meraviglioso e selvaggio, stancante ed educativo.

Mi rimane comunque l’idea della navigazione lungo il fiume qui, della navigazione lenta e macchinosa, degli sguardi nei piccoli villaggi di longhouse, palafitte unite fra loro, di foci e delta dei fiumi, di pescatori dal viso scavato dalle rughe cotte del sole. Forse ci sarà tempo o forse sarà un altro viaggio.

kuching, tramonto su lungofiume

kuching, tramonto su lungofiume

kuching, angolo dela buona speranza

Questo post è stato letto 457 volte!

Condividilo....Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Lascia un commento

Devi essere connesso per commentare.


free counters