Io non voglio vederti

No Comments

Questo post è stato letto 25 volte!

donna fuori fuoco

Io non vorrei incontrati né parlarti mai più.

Quando non ci sono tu sei un’immagine, quell’immagine: la foto di un istante, di una espressione, tu sei esattamente come ti vedo quando io ti penso avendo colto quelle espressioni, quei piccoli particolari che noto solo io.

Quando non ci sono sei al riparo dalle mie parole, dalle reazioni che provocano, dall’idea che ti spunta sul viso quando diciamo certe parole che pronunciate diventano preziose per via di quella che pare essere la loro forma, a volte rotonda, a volte più spigolosa ma comunque una forma da osservare.
Io non voglio vederti né parlarti perché tu sei una parola che va detta da sola e tutto d’un fiato, non in un discorso, altrimenti non è più se stessa e diventa corrotta dagli altri suoni.

Ecco perché quando non ci sono tu sei proprio tu, nell’essenza, nell’interezza di una persona; tu al di fuori dell’esperienza umana, dell’interazione e delle reazioni quindi.
E’ un concetto complicato, un paradosso per il quale non voglio vederti né parlarti, proprio perché invece vorrei.

Qualcuno tempo fa mi ha spiegato che questa è una proiezione, una idealizzazione, ma io non lo accetto in questa definizione perché ho in mente la forma del tuo viso, il suo esatto colore, la realtà, la posa esatta della tua testa mentre parli, certi gesti che fai mentre parli per esempio con qualcuno, qualcuno che non sia io però, così che tu rimanga senza espressioni definite: te e basta.

Ho pensato questo paradosso.
Non vorrei più vederti né parlarti perché otterrei una foto mossa e non un’immagine nitida, uno scatto senza rumore.

Così tu sei una parola, quella parola, secca, asciutta, da sola, tu sei un colore, esattamente quello: se provassi a definire un colore finirei per cercare un paragone e quindi quel colore non sarebbe più se stesso ma qualcosa di simile a qualche altro. Che senso ha parlarne? Per capirlo puoi solo guardarlo e parlandone finirai per renderlo oggetto, non più l’esatta idea di quel colore col suo tono.

Ecco perché non voglio vederti né parlarti.

 

Questo post è stato letto 25 volte!

Condividilo....Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Lascia un commento

Devi essere connesso per commentare.


free counters