Le zucche vuote, le giornate da meditazione ed i raga Indiani

No Comments

Ravi Shankar

Stamattina penso alle zucche vuote, nel senso di teste vuote. Ci penso su perché come assistente  coach sono nella bufera dopo che il mio capo si è dimesso senza motivo, causa di polemiche di alcuni uomini molto piccoli e di persone che gli si dicono amiche, che lo chiamano riferendo questo o quello e che in realtà perseguono il loro obiettivo di sentirsi approvati, migliorati dall’aver spiato frasi purtroppo, temo, a volte, male interpretate. Continua a leggere….

Condividilo....Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

La Fip fa flop

No Comments

La vergogna, come avevo già scritto, ha vinto: no, nessuna ripetizione, persa a tutte e due le squadre e, se non ho capito male, anche un punto di penalizzazione ciascuno.

Siamo stati equiparati a chi ci ha aggrediti nonostante ci si sia solo cercati di difendere, fra l’altro, senza nemmeno picchiare, solo strattonando per dividere i vari infami che intanto aggredivano giocatori e tribuna dove, LO RICORDO, c’erano donne e bambini.

Siamo stati messi sullo stesso piano di chi durante tutto il campionato (vedere sullo stesso sito fip) ha rimediato numerose squalifiche e multe mentre per noi era stato un campionato pulitissimo e sportivamente “perfetto” a parte piccoli inciampi: qualche sconfitta ed una controversa giornata di squalifica (eccesso di proteste).
Continua a leggere….

Condividilo....Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Cronaca di una festa spezzata.

No Comments

Ciao a tutti,
Vi scrivo appena tornati dalla partita e non vi scriverò di basket (03/06/2012 23:50)
Vi chiedo scusa quindi perché uso questo forum che dovrebbe invece parlare dello sport che ci appassiona ed unisce.

Non importa il risultato ne gli schemi.
La mia borsa è buttata lì all’ingresso di casa assieme ai fogli, le statistiche, i miei appunti su giocatori ed il campionato in generale.

La nostra partita è stata sospesa e ve ne scrivo di getto.
Non ho mai visto un “basket” del genere.

Continua a leggere….

Condividilo....Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Appena 40 minuti

No Comments

...ancora 40 minuti, appena 40 minuti…

Ognuno con la sua piccola motivazione personale da aggiungere e la sua grande voglia di vincere: metro dopo metro, punto dopo punto.
Quando sommeremo tutto, e tutti insieme, avremo la misura di quanto  “La vogliamo”…

Coraggio allora, marciamo per arrivare a quello che ci spetta.

Nessuno arretri

Per aspera ad astra

 

Massimo

Condividilo....Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Andrea

1 Comment

 

Ieri sera abbiamo vinto.

60 – 79

Ho rivisto il campo così come mi piace, quando le grida sono esaurite, quando è vuoto, le luci si stanno per spegnere e tu sei lì che ti rigiochi la partita, ripensi alle sostituzioni, i time-out, agli scarabocchi sulla lavagnetta.
Ho rivisto il campo mentre tutti sono ancora sotto la doccia, al centro del campo, riavvolgi il nastro ed il campo ha un odore che non ha in nessun altro caso, un odore che poi è simile a quello che ha quando ci arrivi presto e la luce è ancora spenta, quando i canestri dormono, le gradinate riposano, i palloni sono là nella cesta, rintanati.

23.00 Cena da Mc Donald’s, come avessimo 15 anni.
Andrea è venuto con suo padre. Continua a leggere….

Condividilo....Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone


free counters